Recensione "Confidenza" - Domenico Starnone

Gaia recensioni 2 commenti


TitoloConfidenza

AutoreDomenico Starnone

Casa editrice Einaudi

Pagine 152

Data di pubblicazione 2019

Valutazione

Dove acquistare

Avete mai fatto caso a come cambia un rapporto quando si condivide una confessione tanto intima con un'altra persona? Quanto può costare condividere un segreto?
Ci sono segreti che uniscono, segreti che allontanano, segreti dimenticati e persi come un'ancora infondo al mare e infine i più brutti: i segreti che perseguitano per tutta la vita.

 

I segreti hanno a che vedere con la storia che vi racconterò oggi, quella di Pietro Vella, professore di lettere all'apparenza molto sicuro di sè, ma con un lato oscuro.
Quando dico oscuro non intendo tenebroso, anzi mi rifaccio al latino obscurus, privo di luce, nascosto.  
Pietro vuole ingannare quella che è la perfetta fisica degli specchi e fornire un'immagine diversa da quella incidente, usando come arma le sue grandi doti oratorie. Insegna in un liceo e proprio qui conosce Teresa, sua alunna e sua futura amante. Teresa è una studentessa vivace, indomita, che non vuole sottomettersi alle parole del suo insegnante, anzi vuole domarle.
Agli sgoccioli della loro relazione, dopo ripetuti litigi, Teresa cerca di ricucire il rapporto con una proposta alquanto inusuale: raccontarsi a vicenda un segreto inconfessabile, che li avrebbe legati per tutta la vita. Ovviamente poco dopo si lasciano e intraprendendo strade diverse, ma il filo che ormai hanno tessuto fa parte dello stesso gomitolo. 

Pietro incontra Nadia: una donna misurata, contenuta, docente di talento che però non riesce a sfondare; Teresa invece si trasferisce oltreoceano, dove intraprende una brillante carriera. 
Proprio quando i due sembrano essersi persi di vista, si scopre allora che quel filo che li legava non è altro che una molla che puoi tendere quanto vuoi, ma quando poi la rilasci torna indietro. Teresa ricompare così pochi giorni prima delle nozze tra Pietro e Nadia, con un avvertimento che recita <<Attento a te!>> .

La vita di Pietro sembra andare a gonfie vele: ha una moglie docile, tre figli e diventa uno scrittore; lasciando Nadia in secondo piano, può dedicarsi al successo. Ciò che conta per lui è fornire al mondo l'immagine di un professionista di spessore, ma si rende conto ben presto che i fantasmi del passato sarebbero capaci di smontare tutto ciò che lui ha costruito. L'unica soluzione è allontanare Teresa, ma non sarà così facile cancellare il passato. 


Starnone riprende la
struttura asimmetrica di "Lacci" e ci presenta la storia sottoforma di tre racconti, narrati da tre punti di vista differenti e in contesti temporali distinti e distanti. 

Nel primo racconto a parlare è proprio Pietro, che lascia poi spazio a sua figlia Emma nel secondo racconto e infine, del terzo racconto non vi darò informazioni, in quanto rappresenta la chiave di lettura del romanzo e vi priverei del gusto della lettura! 

Il segreto diventa per Starnone un modo per farci riflettere sulla fragilità, sui limiti dell'essere umano e sull'impossibilità di essere veri e trasparenti. Ci si domanda dunque: chi siamo davvero? Le nostre azioni corrispondono alle buone intenzioni o si sottomettono alla paura che possa trapelare la parte peggiore di noi? 
Pietro sembra essere quasi il Dr Jekyll e Mr Hyde o il Vitangelo Moscarda di "Uno nessuno e centomila" di Pirandello. 

La tematica è potente, la storia ha del potenziale, ma vi confesso che mi è apparso più debole rispetto "Scherzetto" e "Lacci", in quanto a deludere è proprio lo sviluppo: i personaggi sono contorti e sfuggenti, la vicenda un po' un castello in aria. 
Paragonerei "Confidenza" ad un accendino scarico: la scintilla c'è, ma non fa fiamma se manca il butano! 



TAG: recensione domenico starnone confidenza parere opinioni libri da leggere


Commenti

Marco Parisi

13/04/2020 16:22

Concordo con te, di questo autore io ho letto solo "Lacci" e credevo che "Confidenza" fosse allo stello livello ma ne sono rimasto abbastanza deluso. Complimenti per il blog e per le tue recensioni! Ciao Gaia

* campi obbligatori

Gaia

16/04/2020 19:24

Allora devi assolutamente leggere Scherzetto, non ti deluderà! Ti ringrazio :)

* campi obbligatori
* campi obbligatori