Buon pomeriggio lettori!
Come state? Io in questi giorni sono a Torino e già sento la mancanza della mia libreria, uffa >.<

Gli ultimi giorni di Marzo mi hanno tenuta molto impegnata, ma non vi preoccupate: sono riuscita lo stesso a leggere tantissimo e ho editato e pubblicato in tempo il video delle letture del mese.. incredibile, vero?
Se non siete ancora iscritti al canale, fatelo al più presto, in modo tale da tenervi sempre aggiornati.
Ecco a voi il link del mio canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UCvmnhTqXxtHM4gXHq0jAlwg

Torniamo ora ai libri che ho letto nel mese corrente, tutte letture davvero belle.

Qui sul blog mi limiterò soltanto ad elencarli e scriverne la trama; se invece volete conoscere le mie impressioni e i libri super consigliati guardate il video 🙂

Iniziamo subito:

Il contrario di uno – Erri De Luca

copIl volume raccoglie 19 racconti e un poemetto in versi. Cinque sono apparsi nella piccola raccolta “I colpi dei sensi” (Fahrenheit 451, Roma 1993). In questa sequenza di racconti esiste un motivo conduttore: l’insistenza degli affetti e della memoria, l’ossessione di una felicità che trova condivisioni e coerenze e che prova di volta in volta a chiamarsi amore, comunismo, giustizia. Infatti, “Due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine. Due è alleanza, filo doppio che non è spezzato”.

compralosuamazon
Il contrario di uno – Erri De Luca

 

 

 

Un ponte sull’ eternità – Richard Bach 

cop (1)Un uomo alla disperata ricerca della propria donna ideale che nel proprio repertorio di pregi deve avere innanzi quello di non intaccare mai la sua libertà ed indipendenza. È lo scontro tra due obiettivi impossibili da conciliare: l’impegno in una relazione appagante e allo stesso tempo la libertà di fare ciò che si vuole quando si vuole. Il desiderio di mantenere inalterato il proprio stile di vita lo metterà più volte nell’incapacità di riconoscere la propria anima gemella con cui intrattenere un rapporto di “amicizia” profonda.

compralosuamazon
Un ponte sull’eternità – Richard Bach

 

 

 

Per dieci minuti – Chiara Gamberale

cop (2)Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l’hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere.

compralosuamazon
Per dieci minuti – Chiara Gamberale

 

Smith & Wesson – Baricco

cop (3)Tom Smith e Jerry Wesson si incontrano davanti alle cascate del Niagara nel 1902. Nei loro nomi e nei loro cognomi c’è il destino di un’impresa da vivere. E l’impresa arriva insieme a Rachel, una giovanissima giornalista che vuole una storia memorabile, e che, quella storia, sa di poterla scrivere. Ha bisogno di una prodezza da raccontare, e prima di raccontarla è pronta a viverla. Per questo ci vogliono Smith e Wesson, la coppia più sgangherata di truffatori e di falliti che Rachel può legare al suo carro di immaginazione e di avventura. Ci vuole anche una botte, una botte per la birra, in cui entrare e poi farsi trascinare dalla corrente. Nessuno lo ha mai fatto. Nessuno è sceso giù dalle cascate del Niagara dentro una botte di birra. È il 21 giugno 1902. Nessuno potrà mai più dimenticare il nome di Rachel Green? E sarà veramente lei a raccontarla quella storia?

compralosuamazon
Smith & Wesson – Baricco

 

Montedidio – Erri De Luca 

cop (4)“Chi salirà nel monte di Dio? Chi ha le mani innocenti e il cuore puro.” Un quartiere di vicoli a Napoli: Montedidio. Un ragazzo di tredici anni va a bottega da Mast’Errico, il falegname. E’ l’inizio della sua vita nuova, la vita che a sera, a casa, in una casa vuota per l’assenza del padre e per la malattia della madre, il ragazzo va scrivendo su una bobina di carta avuta in regalo dal tipografo di Montedidio. Ha anche un altro regalo, che porta sempre con sé, un “bùmeran”, un legno nato per volare che il padre ebbe a sua volta da un marinaio di passaggio. Così passano i giorni: Mast’Errico gli insegna il mestiere e Don Rafaniello, uno scarparo che Mast’Errico tiene ospite a bottega, gli insegna a pensare sugli uomini e sulle cose.

compralosuamazon
Montedidio – Erri De Luca

 

Abbiamo sempre vissuto nel castello – Shirley Jackson

cop (5)“A Shirley Jackson, che non ha mai avuto bisogno di alzare la voce”; con questa dedica si apre “L’incendiaria” di Stephen King. È infatti con toni sommessi e deliziosamente sardonici che la diciottenne Mary Katherine ci racconta della grande casa avita dove vive reclusa, in uno stato di idilliaca felicità, con la bellissima sorella Constance e uno zio invalido. Non ci sarebbe nulla di strano nella loro passione per i minuti riti quotidiani, la buona cucina e il giardinaggio, se non fosse che tutti gli altri membri della famiglia Blackwood sono morti avvelenati sei anni prima, seduti a tavola, proprio lì in sala da pranzo. E quando in tanta armonia irrompe l’Estraneo (nella persona del cugino Charles), si snoda sotto i nostri occhi, con piccoli tocchi stregoneschi, una storia sottilmente perturbante che ha le ingannevoli caratteristiche formali di una commedia. Ma il malessere che ci invade via via, disorientandoci, ricorda molto da vicino i “brividi silenziosi e cumulativi” che – per usare le parole di un’ammiratrice, Dorothy Parker abbiamo provato leggendo “La lotteria”. Perché anche in queste pagine Shirley Jackson si dimostra somma maestra del Male – un Male tanto più allarmante in quanto non circoscritto ai ‘cattivi’, ma come sotteso alla vita stessa, e riscattato solo da piccoli miracoli di follia.

compralosuamazon
Abbiamo sempre vissuto nel castello – Shirley Jackson

 

Sulla traccia di Nives – Erri De Luca

cop (6)Nives Meroi è un’alpinista che ha cominciato una gara appassionante: in competizione con una spagnola, vorrebbe diventare la prima donna a conquistare tutti e quattordici gli Ottomila del mondo. Nives scala con suo marito e con un giovane fotografo, senza portatori d’alta quota, senza usare ossigeno. Il loro rapporto con la montagna è di assoluta purezza. Erri De Luca, anch’egli arrampicatore appassionato, è amico di Nives e la segue da tempo nelle sue imprese. Fin dove può. Sotto la tenda, durante una tempesta, Erri e Nives parlano. Della montagna, della sfida, della fatica, della vita. Fotografie di Veronica Citi.

compralosuamazon
Sulla traccia di Nives – Erri De Luca

 

Gli occhi neri di Susan – Julia Heaberlin 

cop (7)Tessa Cartwright, sedici anni, viene ritrovata in un campo del Texas, sepolta da un mucchio di ossa, priva di memoria. La ragazza è incredibilmente sopravvissuta a uno spietato serial killer che ha ucciso tutte le altre sue giovani vittime per poi lasciarle in una fossa comune su cui pianta dei particolari fiori gialli. Grazie alla testimonianza di Tessa, però, il colpevole finisce nel braccio della morte. A quasi vent’anni di distanza da quella terrificante esperienza, Tessa è diventata un’artista e una mamma single. Una fredda mattina di febbraio nota nel suo giardino, proprio davanti alla finestra della sua camera da letto, un fiore giallo, che sembra piantato di recente. Sconvolta da ciò che quell’immagine evoca, Tessa si chiede come sia possibile che il suo torturatore, ancora in carcere in attesa di essere giustiziato, possa averle fatto trovare un indizio così esplicito. E se avesse fatto condannare un innocente? L’unico modo per scoprirlo è scavare nei suoi dolorosi ricordi e arrivare finalmente a mettere a fuoco le uniche immagini, nascoste per tanti anni nelle pieghe della sua memoria, che potranno davvero riportare a galla la verità…

compralosuamazon
Gli occhi neri di Susan – Julia Heaberlin

 

Fatemi sapere i vostri pareri se avete letto qualcuno di questi libri!
Vi auguro una buona serata,

Blend

Wrap up: letture di Marzo! ultima modifica: 2016-03-31T15:56:59+00:00 da Gaia

Rispondi